Blog

Tutte le News e Promozioni di RISI Carpenteria SA

Manutenzione del tetto a spiovente

manutenzione tetto a spiovente

Se la tua abitazione è provvista di un tetto a spiovente e desideri sapere quali siano i metodi migliori per fare una corretta manutenzione, questo articolo esplorerà le soluzioni e le idee che faranno al caso tuo.

La corretta manutenzione del tetto a spiovente (o “a falde”), essendo una parte fondamentale di ogni casa, garantisce che la tua abitazione rimanga comoda e confortevole il più a lungo possibile, per te e per la tua famiglia. Inoltre, evitare di trascurare il tetto della propria casa riduce il rischio di brutte sorprese inaspettate, così da  posticipare il più possibile interventi più grandi e costosi. Infatti, anche se un tetto a spiovente è progettato per fronteggiare al meglio le intemperie e le frequenti precipitazioni, non è completamente al sicuro dall’usura e dal deterioramento: diverse revisioni periodiche servono proprio per mantenere il nostro tetto sempre efficace. Infine, con una manutenzione regolare della vostra copertura, eviterete sprechi e dispersioni di energia (e, quindi, di denaro)Proviamo quindi a capire quando e come muoverci nel tutelare la salute della nostra copertura a falde.

1)Prevenire è meglio che curare

Innanzitutto, è importante comprendere l’importanza del corretto mantenimento del proprio tetto a spiovente: è vero che effettuare interventi periodici può risultare seccante, o può rappresentare una spesa che non sempre si è disposti a spendere. Tuttavia, quel che è certo è che:

  • Piccole spese periodiche posticipano interventi più costosi: un tetto a falde danneggiato, infatti, può presentare semplici infiltrazioni d’acqua e dispersioni energetiche, ma trascurarlo può portare anche al collasso di porzioni del tetto stesso, soprattutto in zone geografiche come la Svizzera, in cui le precipitazioni sono più frequenti e più intense;
  • Un tetto compromesso ne compromette l’efficienza energetica:
    questi tipi di copertura a falde, infatti, sono progettati dagli architetti non solo per proteggervi direttamente dalle intemperie, ma anche per:
  • Fornire un corretto isolamento termico contro il freddo invernale;
  • Mantenere una corretta ventilazione del sottotetto, delle soffitte e delle mansarde durante il caldo estivo.

tetto a spiovente manutenzione

Trascurare la propria copertura, quindi, avrà conseguenze dirette sul peso delle vostre bollette, perché l’efficienza energetica della vostra abitazione sarà, via via, più compromessa;

  • Pannelli fotovoltaici o piastre e tegole fotovoltaiche necessitano di una periodica manutenzione: se il vostro tetto a falde è provvisto anche di pannelli fotovoltaici o piastrelle e tegole fotovoltaiche, queste devono essere mantenute intatte e pulite; occorre quindi controllarne l’integrità periodicamente, e possibilmente pulirle dopo forti temporali, per preservare la loro efficienza e le loro funzionalità;

NB: per una maggiore sicurezza degli interventi si consiglia di predisporre un impianto “linea vita” / dispositivi anti caduta. (Seguirà articolo dedicato)

  • La sicurezza non ha prezzo: i tetti a falde siano progettati e costruiti per durare e resistere ai climi rigidi e meno favorevoli, come quelli che si possono trovare in zone montuose o con frequenti precipitazioni e forti eventi atmosferici. Nessun tetto però è indistruttibile:
  • dopo forti temporali e raffiche di vento, la tenuta di alcune tegole potrebbe venir meno, mettendole a rischio caduta;
  • Forti e frequenti precipitazioni, nel lungo periodo, mettono alla prova la struttura stessa della copertura, con il rischio che possa collassare;

 

2)Quando capiamo che è necessaria la manutenzione?


danni al tetto Lugano

Una volta fatte le dovute premesse e accorgimenti, scendiamo nel vivo della questione, per capire quando possiamo considerare che il nostro tetto a spiovente sia in buona salute, e quando invece ha bisogno di interventi, e di quali interventi. Capiremo inoltre ogni quanto è consigliabile effettuare una manutenzione generale per evitare interventi di maggiore entità in futuro:

  • Ispezioni del tetto: il controllo e l’ispezione della nostra copertura è una operazione che dovrebbe essere effettuata relativamente di frequente, in modo particolare dopo forti eventi atmosferici, come abbondanti nevicate, temporali, grandinate e via dicendo. Inoltre è consigliabile far eseguire da personale esperto una ispezione più approfondita ogni 12/24 mesi, così da scovare qualsiasi problema sul nascere, prima che diventi troppo grave;
  • Manutenzione ordinaria: la manutenzione ordinaria del nostro tetto a spiovente, che implica il controllo di infiltrazioni d’acqua e di conseguenza la formazione di muffe, la pulizia di tegole e pannelli fotovoltaici, i canali di gronda, la verifica dello stato delle tegole e la loro eventuale sostituzione e così via, dovrebbe essere effettuata ogni 6/24 mesi (dipende dalla quantità della vegetazione). E’ consigliato l’intervento di personale esperto;
  • Manutenzione straordinaria: questo tipo di interventi sono generalmente meno frequenti. Implicano, ad esempio, la sostituzione dei materiali di copertura in una porzione del tetto. Questi, infatti, potrebbero essersi danneggiati a causa delle intemperie, lasciando filtrare acqua permettendo la proliferazione di muffe.

La loro efficienza termica potrebbe essere compromessa dall’usura e dal deterioramento, impedendo una corretta ventilazione del sottotetto o un appropriato isolamento, rendendo necessarie operazioni di riqualificazione energetica della vostra abitazione. Sono interventi di una certa importanza, pertanto devono essere effettuati da personale qualificato;

  • Ristrutturazione completa del tetto: la completa ristrutturazione della nostra copertura a falde, invece, è un intervento che generalmente viene eseguito una volta nella vita. Esso infatti si rivela necessario una volta ogni 20-40 anni, a seconda della frequenza delle manutenzioni, materiali, zona geografica e così via. E’ l’intervento più drastico e costoso, ma che, quando si rende necessario, si ripaga in termini di estetica, comfort ed efficienza termica della nostra abitazione (che acquisirà anche un maggiore valore).
  • Manutenzione delle grondaie: anche le grondaie necessitano della loro attenzione. Necessitano infatti di una veloce pulizia prima e dopo i temporali o forti raffiche di vento, mentre, almeno una volta l’anno, necessitano di una pulizia più profonda. Riguardo la loro sostituzione, è un intervento che va effettuato molto meno frequentemente, e che dipende dal materiale di cui sono fatte:

 

Infine, quale che sia l’intervento di cui ha bisogno il vostro tetto a spiovente, l’invito è di evitare il fai da te, perché, se da una parte può ridurre i costi dell’intervento, dall’altra una mano poco esperta può effettuare una manutenzione inefficace.

Un tetto a falde con una forte inclinazione, o ad una discreta altezza dal suolo può, inoltre, mettervi anche in pericolo di incidenti anche gravi. Consigliamo dunque di affidarvi al personale specializzato RISI Carpenteria che, operando principalmente in Svizzera, saprà indicarvi la migliore soluzione per la vostra copertura.

 

Free WordPress Themes, Free Android Games